Cut Copy – In Ghost Colours (2008)

Pubblicato: 31 maggio 2010 in Recenti ma non troppo

All’inizio non capivo se l’album dei Cut Copy potesse essere un capolavoro o un grande bluff, per la varietà di suoni e di influenze delle varie canzoni. Poi mi sono spostato nella corrente che sia un mezzo capolavoro.

Un condensato di nu rave, new wave, french touch ed elettronica che sicuramente non lascia indifferenti.

L’album spiazza molto perchè non c’è nessuna canzone che faccia da riempitivo o che sia un punto debole, e le traccie sono messe in maniera perfetta per un ascolto tutto di un fiato, anche perchè ci sono cinque traccie da un minuto circa che riescono a legare le varie sonorità presenti.

Però si può dividere idealmente l’album in 3 parti differenti, dove una prima parte elettronica è quasi introduttiva alla seconda parte, quella tendente al “french touch” e alla canzone facile che poi via via cala in una parte finale più riflessiva e cupa.

Gli unici distinguo si possono fare però in maniera positiva su alcune canzoni, come “Lights and Music” e “Hearts on fire” , a dir poco strepitose.

Consiglio a tutti questo album perchè è in grado di avvicinare tanta gente a generi nuovi.

VOTO: 16/20

In una parola: SPIAZZANTE

commenti
  1. […] This post was mentioned on Twitter by Andrea Rossato, Andrea Rossato. Andrea Rossato said: Cut Copy – In Ghost Colours (2008): http://wp.me/pWdev-3f […]

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...