Milan – Juventus : il pagellone

Mi sembra giusto che il sottoscritto dica la sua a riguardo della bella supercaciara di Milan – Juventus, degna degli antichi fasti. Chi mi segue su twitter conosce il fatto che prediligo queste partite piene di errori tecnici, errori arbitrali, botte e zuffe varie a quelle ben giocate.

Ecco le mie pagelle (anche se sono tifoso juventino, sono completamente imparziali).

MILAN:

Abbiati: 7
Viene chiamato seriamente in causa due volte, su Estigarribia e soprattutto su Quagliarella. Miracoloso sul secondo intervento, non può niente su Matri, anche se il palo è il suo.
Mexes: 6.5
Di solito in questo tipo di partite va nel pallone almeno una volta. Esaurisce il bonus con il pugno non visto dall’arbitro su Borriello. Per il resto una (stranamente) ottima partita.
Thiago Silva: 5
Per una volta è lui il Mexes della situazione e il gol di Matri è suo. Ieri sera tiratore dei calci piazzati, tutti da dimenticare.
Antonini: 5.5
Primo tempo tranquillo, ma basta Pepe per mandarlo nel pallone.
Abate: 6
Come al solito puntuale, non sbaglia niente in copertura ma questa volta poco intraprendente.
Van Bommel: 6.5
Questo è il tipo di partita che esalta un vecchio marpione del suo calibro. Tatticamente ineccepibile, randella al momento giusto e nei punti giusti del campo.
Nocerino: 6.5
Meno ficcante in area rispetto alle apparizioni di quest’anno, ha il grande merito di segnare (con l’amichevole complicità di Bonucci).
Muntari: 6.5
Probabilmente è il fratello gemello del giocatore improponibile all’Inter. Gioca a fare il Boateng, e gli riesce benissimo. Per qualche decina di milioni di persone segna, peccato che il guardalinee non sia dello stesso avviso.
Emanuelson: 4.5
Il 4° Mistero di Fatima: perchè gioca sempre e comunque? Corre dove non deve, sbaglia qualsiasi cosa che gli capiti in mezzo ai piedi. (Ambrosini s.v.)
Pato: 4.5
Completamente abulico, riesce ad infortunarsi anche in questa partita. Tra poco gli affiancheranno una badante. (El Sharaawy: 6 Dieci minuti da indemoniato, poi si spegne alla distanza)
Robinho: 7.5
Ultimamente è in un periodo di forma straordinario. In questa partita si toglie dalla testa di provare il gol personale e fa impazzire centrocampo e difesa bianconera.

Allegri: 5.5
Incomprensibili le scelte di Emanuelson e Pato e di non coprirsi quando si intuisce che la furia agonistica del Milan si stava esaurendo.

JUVENTUS:

Buffon: 7
Sul colpo di testa di Mexes fa una parata letteralmente da urlo. In pratica anche su Muntari, anche se in teoria era gol.
Lichtsteiner: 5
Probabilmente la sua peggiore partita da quando veste la maglia bianconera. Non spinge come al solito e la prima parte del secondo tempo è un incubo ad occhi aperti. Poi capisce che è meglio piantarsi dietro.
Bonucci: 4
Dopo i miglioramenti delle ultime partite, gli viene affidato un ruolo di responsabilità, quello del centrale dei 3 dietro, nella partita più importante. Inguardabile. Se in 3°categoria uno fa un passaggio come quello che provoca il gol di Nocerino, non gioca per le dieci partite successive. Scuola calcio please.
Barzagli: 7
Tiene in piedi da solo la baracca pericolante della difesa juventina, come ormai al suo solito. L’intervento su El Sharaawy nel secondo tempo vale un gol.
Chiellini: 7
Primo tempo a denti stretti, cercando di contenere le sfuriate dei centrocampisti rossoneri e di Robinho. Nel secondo tempo passa praticamente ad esterno di centrocampo, e gioca all’arrembaggio come neanche Sandokan.
Pirlo: 5.5
Meno lucido del solito, anche perchè particolarmente temuto dai suoi ex compagni. Una fiammata dalla distanza nell’unica occasione in cui viene lasciato libero.
Marchisio: 5.5
Corre molto ma si vede poco. Nessun inserimento, anche se con qualche anticipo e uscita palla al piede toglie le castagne dal fuoco in zone molto pericolose.
Vidal: 5
Caotico e anarchico, paradossalmente gioca il frangente migliore quando è a mezzo servizio per un infortunio a cambi finiti. Espulso per un fallo completamente insulso e inutile.
Estigarribia: 5.5
Nel disastro del primo tempo è l’unico che mette in difficoltà Abbiati. Ma per il resto non è grintoso come al suo solito. (Pepe: 7 Da solo mette a ferro e fuoco la fascia destra. Suo l’assist per il gol)
Borriello: 4.5
Dopo 1 minuto fa un recupero incredibile (per come ci ha abituato) sulla trequarti milanista. Poi si prende un pugno da Mexes e esegue un retropassaggio da Shining a Buffon. Tutto il resto è noia. (Vucinic: 6 Come al solito invisibile in area di rigore, ma fuori fondamentale per creare spazi per i suoi compagni, soprattutto a Chiellini)
Quagliarella: 5
Dopo due minuti prova il gol “alla Quagliarella”, ma non è sempre Natale. Ancora imballato e macchinoso. (Matri: 7.5
Entra e in 25 minuti segna due gol, anzi uno. Cosa può fare di più?)

Conte: 5
Inizia con una formazione completamente folle, visto che poi nel secondo tempo cambia modulo e giocatori e la situazione cambia. Primo tempo completamente in balia del Milan.

Terna arbitrale: 3
Poche volte si sono visti degli errori così gravi tutti in una partita. Manca la cilegina sulla torta di un rigore non dato, per il resto combinano di tutto e di più.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...