Posts contrassegnato dai tag ‘hard rock’

I Metallica sono un gruppo statunitense nato nel 1981. La premessa, molto importante e sorprendente, è che i Metallica sono la band/artista che ha venduto più copie nella storia della musica nel rapporto album/copie vendute, comprendendo tutti gli album. Basti pensare che nessun album, ne da studio, live e di cover, negli Stati Uniti è andato sotto la soglia dei 3 milioni di copie vendute.

Nel 1982 entra nella band il batterista Lars Ulrich, fondamentale nell’ambito creativo e carismatico dei “Four Horsemen”. L’anno seguente, durante le registrazioni del primo album, esce invece dal gruppo Dave Mustaine, sostituito da Kirk Hammett. L’album Kill em All del 1983 in pratica inventa il trash-metal, e anche se non entra subito nelle classifiche, grazie all’attività live della band arriva a vendere 8 milioni di copie.

L’anno successivo esce Ride The Lighting, che lima il sound precedente e conferma, anzi migliora, i risultati precedenti sia dal punto di vista delle vendite che dei live, e il nome comincia a venire fuori a livello mondiale. A conferma della rifinitura della produzione, all’interno c’è la prima ballad incisa dal gruppo, cioè Fade To Black .

Nel 1986 esce quello che da molti è considerata la pietra miliare dei Metallica, cioè Master Of Puppets. Sanitarium e il singolo omonimo all’album sono le prime canzoni heavy metal ad entrare nel mainstream radiofonico in maniera continuativa. Ma il 1986 è ricordato anche per la morte prematura del bassista Cliff Burton, amatissimo dai fan e dalla band, e porterà problemi di varia natura fra i componenti, primo tra tutti la dipendenza dall’alcool di James Hetfield, cantante e chitarra.

Dopo varie vicissitudini e la scelta del nuovo bassista, Jason Newsted, nel 1988 esce And Justice For All, con il quale i Metallica fanno il primo salto di qualità in termini di popolarità. Vende 16 milioni di copie ed entra in top 10 in più di venti paesi, cosa impensabile fino ad allora per un gruppo heavy-metal. One è anche il primo video del gruppo.

Ma l’anno di svolta totale è il 1991. I Metallica ingaggiano Bob Rock per la produzione, e il risultato che viene fuori è Metallica, più comunemente chiamato “ Black Album “. Il sound si può sintetizzare in una via di mezzo tra heavy-metal e hard-rock, ed Enter Sandman, oltre che a trainare le vendite dell’album, entra nelle top ten di tutto il mondo come singolo. Diventa l’album più venduto degli ultimi 20 anni, con 30 milioni di copie vendute, e i successivi singoli come The Unforgiven ma soprattutto Nothing Else Matters sdoganano il gruppo anche ai non puristi del genere.

Il tour mondiale è trionfale e cominciano ad arrivare i Grammy Awards e premi che nessuno dieci anni prima si sarebbe mai sognato che potessero finire ad un gruppo di stampo metal. Nel 1993 esce il loro primo disco live, Live Shit: Pinge and Burge, che vende 15 milioni di copie solo in U.S.A. .

I Metallica si prendono una lunga pausa dagli album in studio e nel 1996, sotto aspettative enormi, esce Load. Il sound della band cambia ulteriormente, con una virata decisa sull’ hard-rock, e il risultato non è dei migliori in termini di qualità. Pensato come un doppio album, infatti l’anno successivo esce ReLoad. Nonostante i 30 milioni di copie totali i due album sono considerati un flop, anche se il tour sarà un altro successo mondiale.

Dopo questi album decidono di prendere un’ altra lunga pausa, inframezzata però da un album di cover e b-sides, Garage Inc. , e dal live S&M che farà scuola per il “metodo”, cioè integrato da un’ orchestra sinfonica. Questi due album “passatempo” sono un successo inaspettato in rapporto alle aspettative.

Nel 2003 ritornano in studio, dopo la fuoriuscita del mai amatissimo bassista Jason Newsted, per St. Anger. Un altro cambio di rotta, con un disco senza gli assoli classici di Kirk Hammett. Per il tour chiamano al basso Rob Trujillo, già bassista per Ozzy Osbourne. Nel 2008 invece Death Magnetic è un ritorno alle origini anche per l’uscita dall’ ambito produzione di Bob Rock. Nonostante la crisi discografica i due album vendono insieme 25 milioni di copie.

L’ultimo lavoro è un progetto con Lou Reed, Lulu, fin troppo particolare che ha fatto storcere il naso a fan e critica.

Il fatto più curioso e uno dei più famosi della band è stata la diatriba con Napster risalente all’anno 2000. Per delle dichiarazioni contro la pirateria ed internet di Lars Ulrich, dopo la scoperta che I Disappear era stato “spoilerizzato” sul sito prima dell’uscita del singolo, e l’annuncio della denuncia di Napster, i Metallica vengono presi di mira dalla comunità web mondiale e non solo, incrinando i rapporti con molti fan.

 

Questa è For Whom The Bell Tolls tratta dal live di entrata dei Metallica nella “Rock And Roll Hall Of Fame”, anno 2009.

Annunci

I Def Leppard sono un gruppo rock inglese formatosi nel 1977.  Dopo un periodo di ricerca del sound, più leggero rispetto agli altri componenti della “New Wave Of British Metal”, nel 1980 esordiscono con On Through The Night, che arriva in top 15 inglese e a sorpresa entra nelle classifiche americane.

L’ anno successivo esce High ‘n’ Dry, il quale conferma il buon esordio, ma nel 1983 Pyromania diventa un successo clamoroso, specialmente negli States ed in Canada, vendendo 15 milioni di copie totali trainato soprattutto dal singolo Photograph .

Alla fine del 1983 però un gravissimo incidente stradale costringe il batterista, Rick Allen, all’amputazione del braccio sinistro. La band decide a sorpresa di continuare con lui alla batteria e di aspettare la completa riabilitazione per il nuovo album.

Nel 1987 il disco Hysteria è il best seller dell’anno, arrivando a vendere 30 milioni di copie, cifra battuta solo da Back In Black nel campo dell’hard rock, e Pour Some Sugar On Me e Animal diventano i singoli più ascoltati nelle radio americane di questo anno. Paradossalmente è anche l’album della consacrazione in madrepatria.

Negli anni successivi però l’avvento dell’indie-rock e del grunge soppianta l’hard rock, e tra i primi a farne le spese sono proprio i Def Leppard, che con Adrenalize del 1992 nonostante il successo del singolo Let’s Get Rocked non arrivano ai fasti precedenti.

L’anno successivo esce una prima raccolta, ma è con la successiva Vault: Def Leppard Greatest Hits del 1995 che ritornano a sorpresa in testa alle classifiche. I successivi album non riscuotono però la popolarità dei precedenti, ma l’attività live della band è sempre tra le più fortunate in circolazione. Sono in ogni caso la band hard rock che ha venduto più dischi nella storia.

Di seguito la bellissima Animal, da Hysteria, tratta da un live del 1988.